Selezionati

Master di Alta Specializzazione per Guide Turistiche

Guide Turistiche Pontificio Ateneo S. Anselmo

Quali opportunità hanno le Guide Turistiche per specializzarsi?

Cosa possono fare i Professionisti che desiderano elevare la propria qualificazione? Una risposta convincente la trovano presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma.

La sua ampia offerta specializzante va molto oltre i comuni corsi riservati alle Guide Turistiche.

L’11 ottobre 2018 avrà infatti inizio il Master di II livello per l’Alta Specializzazione della Guida Turistica. Si rivolge espressamente alle Guide Turistiche già abilitate.

Potranno approfondire e puntualizzare la comprensione del cos’è una chiesa, in quanto monumento architettonico più importante dell’intera storia dell’arte mondiale, e italiana in particolare. Tanto da attrarre e affascinare innumerevoli turisti. Oltre agli studiosi appartenenti ad altre fedi religiose.

Si tratta di un cos’è fondato sullo studio di:

  • struttura simbolica, cioè la traduzione in materia della Parola di Dio.
  • struttura funzionale, cioè la totale aderenza ai dettami dei Libri Liturgici.

In assenza di questi due fondamenti l’edificio cultuale cristiano potrà anche essere un’eccellenza architettonica e artistica. Ma non sarà una chiesa.

La guida turistica ha proprio questo dovere. Evidenziare, cioè, tale enorme differenza.

A chi si rivolge

Il percorso di studio, particolarmente selettivo, si rivolge a:

  • Guide turistiche già abilitate.
  • Architetti, ingegneri, artisti e storici (laureati magistrali). Permette loro di arricchire il proprio bagaglio di competenze. E ambire, ad esempio, a una futura collaborazione con la guida turistica.
  • Religiosi che ricoprono, o intendono ricoprire, incarichi istituzionali in tale ambito.

Chi è privo dei suddetti requisiti può iscriversi? Sì, potrà frequentare le lezioni in qualità di “uditore”.

In questo caso dovrà però sottostare alle limitazioni del caso. Sono illustrate nella guida generale del Master.

Il programma del Master per Guide Turistiche

Il Master per l’Alta Specializzazione della Guida Turistica è biennale.

In particolare, il programma del biennio prevede:

  • Un’annualità avente per tematica generale i poli celebrativi (altare, ambone e battistero).
  • Un’annualità avente per tema generale l’edificio chiesa nel suo complesso.

Le due annualità si alternano e non sono propedeutiche. Non esistono un “primo” e un “secondo” anno. È cioè possibile iniziare la frequentazione indifferentemente con l’uno o l’altro programma.

Ciascuna annualità è strutturata in 11 moduli. In totale sono previste 108 ore accademiche. Sono distribuite in 18 giornate settimanali di lezione (il giovedì).

L’anno accademico ha inizio a ottobre. Termina il successivo maggio.

Le lezioni sono tenute esclusivamente da docenti, laici e religiosi. Oltre ad aver conseguito il Dottorato con il massimo dei voti, hanno già insegnato per almeno cinque anni a livello universitario e postuniversitario.

Iscrizioni

Sarà possibile iscriversi online a partire già dal 1° luglio 2018. Oppure ci si può rivolgere direttamente in Segreteria Generale dell’Ateneo dal 17 settembre 2018.

Il Master non prevede né un numero minimo né un numero massimo di iscrizioni. Non occorre alcuna prova d’ammissione; fermo restando i requisiti richiesti.

Il punto di forza: la didattica

Il percorso attraverso cui comprendere a fondo cos’è una chiesa si rivela efficace solo partendo dall’attento studio degli aspetti biblici, teologici e liturgici che costituiscono l’imprescindibile fondamento per l’architettura e le arti chiamate a realizzare l’edificio, ovvero a materializzare la Parola di Dio.

Quanto sopra permette al professionista di poter illustrare in maniera esaustiva una chiesa in ogni sua componente. Conosce ogni minimo dettaglio, svelandone i significati più profondi e la forza spirituale.

Una guida turistica specializzata non trasmette al proprio gruppo una “valanga” di nozioni storiche che, inesorabilmente, sono destinate ad essere dimenticate pochi minuti dopo.

Al contrario lo predispone a “vivere” lo spazio sacro, ovvero a fare un’esperienza personale di ordine superiore, e che proprio per questo resterà indelebile.

Le prospettive occupazionali

L’Alta Specializzazione per Guida Turistica offre elevatissime prospettive occupazionali, comunque da non confondere con la “certezza”, che nessuna Scuola seria potrebbe mai promettere.

Sono invece certi:

  • Una crescita personale, culturale e spirituale affatto secondaria.
  • L’ampliamento delle opportunità professionali. La particolare qualificazione e la nicchia ben definita del comparto turistico riducono infatti al minimo la concorrenza.

Non solo. Al termine degli studi i Diplomati del Master saranno segnalati con lettera ufficiale a firma del Rettore:

  • Alla CEI (Conferenza Episcopale Italiana).
  • Alla Diocesi di appartenenza.
  • Alle varie Associazioni del settore, che lo stesso diplomato potrà indicare.

Borse di studio e agevolazioni per i più meritevoli

Il Pontificio Ateneo S. Anselmo agevola i più meritevoli e i fuori sede. Assegna infatti alcune mini borse di studio. L’importo varia dipendentemente dal numero di richieste.

Si tratta di un contributo comunque importante. Soprattutto per coloro che risiedono a distanze considerevoli dalla Capitale.

In questo modo si cerca di ridurre al minimo l’impatto delle spese di viaggio. Mentre le eventuali necessità di vitto e alloggio sono risolte dalla Foresteria dell’Ateneo. Anche in questo caso compatibilmente con le disponibilità.

Cosa occorre per accedere a tale agevolazione? Nulla di impegnativo. Bisogna presentare la domanda (con adeguata documentazione) entro il 15 ottobre 2018 (e solo a iscrizione conclusa).

In ogni caso, sono previste diverse forme di rateizzazione per la quota d’iscrizione a ogni singola annualità.

I titoli di studio rilasciati

Gli iscritti al Master di Alta Specializzazione per Guida Turistica conseguono:

  • Attestato di Frequenza al termine di ciascuna annualità.
  • Diploma di Master di II livello discutendo con esito positivo un elaborato di Tesi finale al termine del biennio.

Gli uditori non sono ammessi al conseguimento del Diploma di Master. A loro viene comunque rilasciato un attestato di frequenza.

Il Master in Architettura e Arti per la Liturgia

Oltre all’Alta Specializzazione per Guide Turistiche, l’11 ottobre 2018 prenderà il via anche un altro percorso di studio. Può considerrsi “parallelo” a quello per guide turistiche. Parliamo del  Master di II livello in Architettura e Arti per la Liturgia.

Si rivolge ai progettisti (Architetti, Ingegneri e Artisti). Ma è aperto anche alle Guide Turistiche. Gli insegnamenti e obiettivi appartengono infatti alla medesima area tematica.

Pertanto, sempre per favorire l’interscambio e la sinergia fra le due figure professionali, il Master di Architettura si propone come grande opportunità di ulteriore integrazione e approfondimento per la Guida Turistica intenta a specializzarsi nell’ambito delle chiese.

A tal fine, il Calendario Generale delle lezioni 2018-2019 è stato elaborato per evitare qualsiasi sovrapposizione. Ovvero per permettere la frequentazione contemporanea anche nello stesso anno accademico.

Inoltre, sono in programma lezioni in esterna, presso chiese significative di Roma. Il fine è quello di esercitare l’apprendimento delle Guide e dei Progettisti. Oltre che la loro suddetta sinergia professionale.

C’è un vantaggio per coloro che scelgono la frequenza contemporanea ai due percorsi di Specializzazione. Possono infatti usufruire di una quota ridotta (pari al 57%) per l’iscrizione al secondo Master.

Per saperne di più

Desideri ricevere informazioni sul Master di Alta Specializzazione per Guida Turistica e/o il Master in Architettura e Arti per la Liturgia? Compila il form sottostante e avrai le risposte che cerchi.

65 visite

Il Pontificio Ateneo S. Anselmo diviene tale il 15 gennaio 1933, quando Papa Pio XI pregiò l’allora Istituto Accademico di Sant’Anselmo con il titolo di “Pontificio”. Il 21 aprile 1934 la S. Congregazione per i Seminari e le Università degli Studi...

Vai alla scheda »

Contatta la scuola