PROSSIMO AVVIO

Master in Economia del Turismo (MET)

Master in economia del turismo

Il Master in Economia del Turismo è un master universitario di primo livello, istituito dall’Università Bocconi con l’obiettivo di rispondere alle esigenze di formazione di coloro che intendono operare nel settore turistico a livello manageriale.

Il percorso di studio rappresenta un’interessante opportunità in particolare per laureati e laureandi. Ma è al tempo stesso indicato per coloro che intendono fare impresa in ogni singolo comparto del mondo turistico.

Appuntamento a Milano nel mese di ottobre

L’appuntamento con il Master in Economia del Turismo è per il mese di ottobre 2019 a Milano. Ma per partecipare, occorre presentare la domanda di ammissione online entro il 4 giugno 2019.

I test e i colloqui sono invece fissati per il 13 giugno 2019. Mentre gli esiti si conosceranno il 3 luglio 2019.

Obiettivi del Master Bocconi per il turismo

Oltre ad approfondire i concetti cardine del management delle aziende turistiche, il Master in Economia del Turismo si contraddistingue per l’importanza riconosciuta alle tematiche di economia e politica del turismo, destination management e information technology.

Si acquisiscono competenze che abbracciano l’intero settore turistico. Si spazia dal mondo dell’hotellerie alla promozione delle destinazioni turistiche, dal comparto crocieristico all’applicazione delle nuove tecnologie nei vari ambiti operativi.

Particolare attenzione viene prestata al ruolo dei singoli operatori, sempre più improntato verso una crescita professionale e manageriale.

L’interazione imprese-territorio e la cooperazione fra attori pubblici e privati (puntando sulle varie iniziative legate alle normative nazionali e comunitarie sul turismo) sono altri tasselli che rendono unica la proposta formativa di questo percorso di studio.

Programma del Master in Economia del Turismo

Il piano di studi, come è facile intuire, è ben strutturato. É diviso per aree disciplinari:

1. Fondamenti per l’economia e il turismo;

2. Economia e politica del turismo e del territorio;

3. Management delle aziende turistiche

La prima area focalizza l’attenzione sugli scenari economici, i mercati e le imprese, per poi affrontare le statistiche e le analisi di mercato.

La seconda area approfondisce tutti gli aspetti relativi all’Economia del turismo, alla Policy e alla governance del turismo. Oltre che allo sviluppo sostenibile – tema quanto mai attuale – e alla gestione delle destinazioni.

La terza area, invece, si concentra su questi argomenti: Marketing; People management; Performance management e strategia; Analisi finanziaria e valutazione di investimento; Legislazione; Strategie digitali.

Il giusto mix fra teoria e pratica

Il Master bilancia al meglio teoria e pratica. Alle lezioni in aula, si affiancanole attività formative sul campo. Oltre allo stage (di cui parleremo più avanti), sono previste i “Field Project”.

Detto in altre parole saranno sviluppati progetti, ispirati da importanti aziende e destinazioni turistiche.

Sarà, questa, l’occasione per sviluppare la capacità di problem solving. Ma anche e soprattutto di lavorare in gruppo.

Sono inoltre previsti incontri con testimoni aziendali, in-company training, educational tour e la partecipazione a manifestazioni di settore.

Le visite in azienda, in particolare, rappresentano una preziosa opportunità di formazione sul campo.

Si avrà l’occasione di avere contatti diretti con le migliori aziende del settore turistico: strutture ricettive, navi da crociera, strade del vino e cantine.

Gli sbocchi occupazionali

Grazie a questo approccio interdisciplinare e a un continuo confronto con le imprese e le istituzioni, i partecipanti al MET sviluppano una visione complessiva del settore.

Acquisiscono quell’insieme di competenze specifiche indispensabili per operare a livello manageriale all’interno di aziende turistiche.

Non solo in quelle private ma anche in quelle pubbliche.

Le opportunità: dall’hospitality alla pubblica amministrazione

I diplomati del Master in Economia del Turismo trovano facilmente impiego sia in Italia sia all’estero, in tutti i comparti del settore turistico:

  • Hospitality: alberghi, residenze turistico-alberghiere e agriturismi;
  • Intermediazione: tour operator, agenzie di viaggio, operatori on-line, GDS;
  • MICE: società di organizzazione eventi, convention bureau, PCO e meeting planner
  • Trasporti: crociere, compagnie aeree e altri vettori di trasporto
  • Ristorazione e catering;
  • Cultura: musei, teatri, organizzazioni no profit e fondazioni culturali;
  • Pubblica amministrazione: enti nazionali e locali, uffici del turismo; consorzi turistici e agenzie di sviluppo e promozione del territorio;
  • Consulenza e progettazione.

Operativi a tutto campo in azienda

Le conoscenze acquisite durante il Master offrono ai diplomati la possibilità di operare nelle principali aree funzionali di un’azienda turistica: amministrazione e finanza, commerciale, programmazione, marketing e comunicazione, risorse umane, food and beverage.

La rete di relazioni costruita durante questo percorso di studio, insieme ai fondamenti teorici appresi in aula, come già accennato, rappresentano una preziosa risorsa personale e professionale.

Anche per coloro che desiderano avviare e gestire in proprio attività imprenditoriali, con particolare riferimento al comparto alberghiero e all’intermediazione.

L’importanza dello stage

Nel corso del Master in Economia del Turismo è possibile effettuare un’esperienza di stage. La durata oscilla fra i 3 e i 6 mesi.

Si svolge presso aziende attive nel settore turistico (ospitalità, intermediazione, MICE, trasporti, consulenza, ristorazione, cultura, pubblica amministrazione, ecc).

Un’esperienza per certi versi decisiva. Da un lato si mettono in pratica le competenze acquisiste in aula, dall’altro si mettono in mostra le proprie capacità. Aumentando in tal modo le proprie chance da un punto di vista occupazionale.

I partner dello stage

Il Master firmato Bocconi intrattiene proficui rapporti di collaborazione con gli organismi dell’Unione Europea, con il UNWTO, il WTTC, l’AIEST, l’ATLAS, con la Presidenza del Consiglio dei Ministri (Sottosegretariato al Turismo), il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dell’Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

A chi si rivolge il Master

Il MET si rivolge, come già detto ai neolaureati in ogni disciplina con una laurea triennale o specialistica; ai laureandi che conseguiranno il titolo entro 90 giorni dalla data di avvio del Master; ai laureati con esperienza professionale, anche in ambito non turistico.

É inoltre indicato anche per chi è intenzionato a fare impresa. Oltre ai profili più junior cui il MET è diretto, ogni anno la classe del Master si caratterizza per la presenza di alcuni studenti con una maggiore esperienza lavorativa.

Viene infatti frequentato anche da professionisti del settore che vogliono acquisire ulteriori strumenti di gestione. O, ancora, da professionisti che vogliono apprendere le specificità del settore turistico per potervi applicare con successo l’esperienza maturata in altri ambiti.

Altre informazioni e scadenze

Si ricorda che le domande di ammissione on-line vanno presentate entro il 4 giugno 2019, ore 12:00

I test e i colloqui sono fissati per il 13 giugno 2019. Gli esiti si conosceranno il 3 luglio 2019, ore 12:00

Dopodiché, a partire da ottobre 2019, tutti in aula a Milano per seguire il Master in Economia del Turismo.

 

 

Contatta la scuola


Apertura alla modernità, fiducia nel progresso e nella sua stretta relazione con l’avanzamento della conoscenza, sempre in dialogo con il mondo esterno. Sono queste le direttrici lungo le quali si muove sin dal 1902, anno della sua fondazione, la mission...