Selezionati

Master in Food Beverages Management a Roma

Master in Food Beverages Management

Di Master in Food Beverages Management se trovano tanti in giro. Basta fare una ricerca sul web per rendersene conto. Ma ne vale la pena? Non sempre.

Prendersi il classico pezzo di carta per lasciarlo ingiallire su una parete serve a poco.

Occorre, al contrario, un percorso formativo che dia reali garanzie. Sia dal punto di vista formativo sia dal punto di vista occupazionale. Che poi è il vero motivo per cui si sceglie di specializzarsi.

Risponde appieno a queste esigenze il Master di Alta Preparazione in International Food & Beverages Management.

Prenderà il via il 4 febbraio 2019 a Roma.

Tasso occupazionale del 96%

A dirlo sono i numeri che caratterizzano la scuola che lo organizza. Parliamo di IHMA – International Hospitality Management Academy.

Dal 2009 a oggi vanta un tasso di assunzioni pari al 96%, su un totale di oltre 3mila candidati formati.

Ecco perché il suo Master in Food Beverages Management è in assoluto tra i più richiesti. Ma dietro questi numeri c’è un duro lavoro. E una consapevolezza: nessuno regala niente.

Per raggiungere gli obiettivi prefissati bisogna lavorare sodo. Il percorso formativo è particolarmente impegnativo. E vi si accede attraverso una selezione particolarmente rigida.

Che serve a formare una squadra ben motivata. Premessa necessaria, questa, per facilitare l’inserimento lavorativo e aumentare le chance di fare carriera in tempi rapidi.

Il Master in Food Beverages Management di IHMA va esattamente in questa direzione.

Manager competenti, al passo con i tempi

Questa Business School forma Food & Beverage Manager competenti. Capaci di gestire in maniera autonoma ed efficace il reparto e i vari ruoli di responsabilità che vengono loro affidati.

Questo Master in programma a Roma è in effetti progettato per rispondere alle nuove esigenze del comparto della ristorazione.

E alle continue evoluzioni imposte da un mercato sempre più competitivo. Caratterizzato da margini di guadagno sempre più ridotti e dalla necessità di tenere alto il livello qualitativo.

Premessa necessaria, questa, per rispondere a una clientela sempre più esigente.

Ma anche agli stessi datori di lavoro. Chiedono risultati certi. E questi possono darli solo manager competenti, capaci di mettere in campo competenza e innovazione.

Master in Food Beverages Management: la didattica che fa la differenza

I docenti di IHMA tutto questo lo sanno bene. E, forti anche delle loro esperienze professionali, mettono in campo tecniche, strategie e strumenti necessari per essere competitivi nella fascia medio-alta del comparto ricettivo-alberghiero.

Dove da sempre è di fondamentale importanza presentarsi con una preparazione di livello internazionale.
Non a caso la Business School che propone questo Master, prevede moduli didattici innovativi.

Sono mutuati dalle principali realtà internazionali. In Italia molti di questi rappresentano una novità assoluta. Anche per questo sono destinati a fare la differenza.

Formazione in aula, stage e requisiti

Il Master in Food Beverages Management impegna i partecipanti, full time, con lezioni che vanno dal lunedì al venerdì.

Per un totale di 24 giornate di studio in aula. A seguire è previsto uno stage. Dura sei mesi. E può essere svolto sia in Italia sia all’estero.

Da questo punto di vista c’è solo l’imbarazzo della scelta. IHMA vanta proficui e costanti rapporti di collaborazione con circa 1200 aziende, distribuite in 40 Paesi.

Ma a chi si rivolge il Master in Food Beverages Management in programma a Roma? In primis ai laureati che abbiano età minima di 22 anni.

Ma anche i diplomati possono essere presi in considerazione. In particolare quelli che hanno conseguito il diploma di scuola alberghiera.

A patto che abbiano già maturato un minimo di esperienza nel settore della ristorazione. Sono considerati titoli preferenziali anche i diplomi di sommelier, scuola di cucina e barman.

Master in Food Beverages Management - studenti

Il metodo di studio Active Learning

Una volta valutati i requisiti e superate le selezioni (richieste buone conoscenze dei principali programmi informatici e della lingua inglese), tutti in classe. Per affrontare un percorso formativo intenso.

Ma che permette di raggiungere posizioni di Management in tempi davvero ristretti. La marcia in più, in aula, è rappresentata proprio dalla didattica.

Il metodo di studio Active learning, unico nel suo genere, permette di esercitarsi e sperimentare giorno per giorno quanto appreso a lezione.

Ogni spiegazione teorica è cioè seguita da dimostrazioni pratiche. Con esercitazioni e simulazioni di problematiche reali. Non a caso le lezioni si svolgono direttamente nelle strutture alberghiere.

Contratto di lavoro assicurato entro un anno

Ed è proprio questa cura certosina dei particolari che consente a questo Master in FoodBeverages Management di fare la differenza. E a IHMA di vantare un tasso occupazionale da record.

Il Placement è a livelli altissimi: il 92% ottiene una proposta di lavoro entro la fine del tirocinio.

Si sale al 96% nei tre mesi successivi allo stage. E tocca praticamente quota 100% a un anno dalla fine degli studi.

Dati impressionanti. A maggior ragione se si considera che in media il rapporto stage/assunzione, stando ai dati diffusi da Istat e Federalberghi, si attesta al 9% a livello nazionale.

Ecco spiegato perché questo Master è considerato tra i migliori in assoluto in questo comparto.

Un “pass” per entrare nel mondo del lavoro

Del resto proprio la collaudata qualità della formazione firmata da IHMA a richiamare l’attenzione degli imprenditori del settore.

Chi è in possesso del diploma rilasciato da questa Business School ha senza dubbio una marcia in più.

A maggior ragione perché gli operatori del settore conoscono bene il metodo formativo e la professionalità messa in campo da questa scuola.

Programma completo e innovativo

Il percorso di studi, come detto, è curato dai migliori specialisti dell’International Food & Beverages Management.

Si tratta di professionisti che operano nel settore della ristorazione da molti anni. Vantano collaborazioni e riconoscimenti professionali di assoluto prestigio.

Sono loro a elaborare il programma, d’intesa con le aziende leader del settore.

La didattica copre a 360 gradi la gestione professionale della ristorazione, avendo come riferimento gli standard di lavoro utilizzati nei più importanti gruppi alberghieri mondiali.

Inoltre il metodo di studio dell’active learning, come detto, permette di simulare costantemente tutte le varie situazioni che occorre affrontare nel contesto lavorativo.

Anche per questo gli allievi formati sono in grado di assumere ruoli di responsabilità sin da subito. Lavorando in assoluta autonomia.

Sbocchi occupazionali

Tra l’altro gli sbocchi occupazionali sono considerevoli. Fanno riferimento, in particolare, ai grandi alberghi e alle principali catene alberghiere internazionali.

Oltre a quello di Food&Beverages Manager, si possono ricoprire i ruoli di Assistant Food&Beverages Manager, Food&Beverages Management-Trainee.

E ancora: Restaurant Manager, Assistant Restaurant Manager, Outlet Manager.

Si potrà inoltre svolgere la professione di consulente aziendale.

Visite didattiche, incontri e seminari

A rendere ancora più efficace e interessante il Master in Food Beverages Management c’è anche altro.

Durante la fase d’aula sono previste visite ai reparti F&B delle più importanti strutture internazionali.

Vengono programmati incontri professionali con Food & Beverage Manager in attività. Oltre alle uscite didattiche in ristoranti Michelin o al mercato rionale.

Previsto anche un pranzo didattico in un trending restaurant.

Completano il quadro i seminari. Uno dedicato alla produzione culinaria in cucine professionali. Mentre un altro è imperniato sulla degustazione professionale di vini pregiati.

Master in Food Beverages Management: l’edizione Week End

E se anche chi già lavora fosse interessato a questo Master in Food Beverages Management?

Nessun problema. IHMA ha pensato anche ai professionisti già in attività che vogliono specializzarsi e fare carriera.

Pensando alle loro particolari esigenze lavorative, è stata progetta l’Edizione Week End. È unica nel suo genere, in Italia.
Chi si iscrive segue le lezioni un fine settimana al mese, spalmate nell’arco di 11 mesi.

Anche in questo caso la sede didattica è a Roma. Una volta al mese, il sabato e la domenica, si farà lezione dalle 9:00 alle 18:00.

Una full immersion che consente di conciliare gli impegni lavorativi con il desiderio di arricchire il proprio bagaglio professionale.

Grazie anche all’ultratrentennale esperienza nel settore messa in campo dai docenti.
Complessivamente sono previste 27 giornate d’aula.

Master in Food Beverages Management - edizione Ween End

Edizione Week End: appuntamento a Roma

Il prossimo appuntamento con l’edizione Week End del Master in Food Beverages Management è in programma a Roma  dal 15 gennaio 2020 al 30 novembre 2020.

0 visite

Contatta la scuola


IHMA (INTERNATIONAL HOSPITALITY MANAGEMENT ACADEMY) – La Business School dell’Elite dell’Industria Alberghiera Italiana è la referenza assoluta in Italia nella formazione al Management Alberghiero di livello internazionale.

Con 30 patrocin...