Selezionati

Master Turismo e Hospitality a Milano, se “Torno subito” è gratis

Master Turismo e Hospitality a Milano

Master Turismo e Hospitality a Milano? Se questa è la strada che desideri percorrere la UET ha la risposta per te.

La Scuola Universitaria Europea per il Turismo a ottobre propone infatti due eventi formativi di assoluto rilievo.

Parliamo del Master in Direzione delle Strutture Alberghiere e Ricettive e del Master in Management delle Destinazioni Turistiche. Prenderanno il via il 27 ottobre 2018.

Grande opportunità per gli studenti del Lazio

Ma quest’anno c’è anche una novità importante per gli studenti del Lazio.

Chi sceglierà di frequentare un Master Turismo e Hospitality a Milano ha l’opportunità di farlo gratuitamente.

In che modo? Partecipando al bando “Torno subito”.

Lo promuove la Regione Lazio. (Programma Operativo Fondo Sociale Europeo Programmazione 2014–2020).

Davvero un’ottima opportunità per chi coltiva il desiderio di frequentare un Master Turismo e Hospitality a Milano.

I requisiti per accedere al bando

Ma quali sono i requisiti per aderire al bando? Per accedere ai percorsi formativi bisogna essere residenti o domiciliati nella Regione Lazio da almeno 6 mesi.

Si rivolge a studenti universitari o laureati di età compresa tra i 18 e i 35 anni. I partecipanti ai Master Turismo e Hospitality a Milano avranno la copertura di vitto e alloggio.

Una volta terminati gli studi si torna nel Lazio per mettere in pratica quanto si è appreso.

Il bando scade alle ore 17.00 del 3 luglio 2018.

A ottobre in partenza due Master Turismo e Hospitality a Milano

Ma quali sono i Master Turismo e Hospitality a Milano che possono dare l’opportunità di accedere al bando?

Come già accennato, la UET-Scuola Universitaria Europea per il Turismo propone un’offerta qualificata anche per la prossima stagione autunnale.

Master in Direzione delle Strutture Alberghiere e Ricettive

Il 27 ottobre 2018 prenderà il via il Master in Direzione delle Strutture Alberghiere e Ricettive. La fase d’aula dura 6 mesi. A seguire c’è lo stage. In questo caso la durata varia fra i 3 e i 6 mesi.

L’obiettivo di questo percorso formativo specialistico è quello di formare profili professionali in linea con le mutate esigenze del mercato nazionale e internazionale.

Il Master consente ai partecipanti di acquisire capacità e competenze elevate. Il valore aggiunto è dato da conoscenze innovative, attinte dalle più grandi realtà alberghiere internazionali.

La didattica è improntata sull’esperienza pratica. Gli allievi sviluppano in aula la capacità di gestire autonomamente situazioni complesse. Le stesse che caratterizzano l’organizzazione delle realtà che operano nel settore turistico-ricettivo.

Questa autonomia gestionale consente agli studenti di cogliere le migliori opportunità nell’industria dell’ospitalità. Grazie anche all’acquisizione di competenze tecniche elevate. Crescita professionale e successo andranno di pari passo.

La didattica che crea concrete opportunità di lavoro

Il percorso formativo analizza ogni singolo reparto delle strutture alberghiere medio-alte. Oltre ai rapporti di interazione tra i vari comparti.

Successivamente l’attenzione si concentra sulle figure professionali di management. Gli allievi potranno così conoscere tecniche e strumenti in uso nei singoli reparti.

Al termine di questo percorso formativo si hanno buone opportunità di impiego. E in tutti i reparti di una struttura alberghiera. È il primo gradino di una carriera che può portare alla direzione generale di un hotel.

Si spazia dunque dal Front Office al Food & Beverage, dal Sales & Marketing alle Risorse Umane. Ottime opportunità anche nell’Amministrazione e negli Uffici Congressuali.

Master Management delle Destinazioni Turistiche

Altro Master Turismo e Hospitality a Milano di rilievo è quello in Management delle Destinazioni Turistiche.

Anche in questo caso la data di inizio è fissata per il 27 ottobre 2018.

Il percorso di formazione dura 4 mesi. Mentre è garantito uno stage della durata minima di 3 mesi (fino a un massimo di 6).

Tra gli obiettivi primari del Master quello di fornire agli allievi strumenti efficaci e innovativi. Ossia la premessa necessaria per progettare e vendere pacchetti nell’ambito del turismo tematico.

La nuova sfida del mercato globale punta dritta al turismo di nicchia. Oggi il turista-viaggiatore chiede esperienze e pacchetti personalizzati.

Possono riguardare il cicloturismo o il turismo avventura. Il turismo enogastronomico o quello religioso. Senza tralasciare il business travel o il turismo termale.

Più competitivi sul mercato del lavoro

Questo approccio consente a imprese e destinazioni turistiche di essere sempre competitive. E quindi di attirare un flusso via via crescente di turisti.

Tutto questo proprio mettendo in campo strategie e strumenti che vengono analizzati durante questo Master.

Si affrontano in concreto le principali problematiche della programmazione e gestione delle attività del settore. Facendo riferimento sia all’incoming sia all’outgoing.

Il corso GDS Amadeus

L’impostazione pratica è rafforzata anche dal corso che consente di imparare a usare il GDS Amadeus. A tal proposito verrà anche rilasciato anche uno specifico attestato. Permette di conseguire 20 punti IATA.

La formazione firmata UET consente di lavorare nel mondo delle destinazioni turistiche.

Ci si può occupare in particolare di comunicazione. Ma anche di coordinamento, sviluppo e gestione dei servizi. Oltre che della loro commercializzazione.

Non meno importanti le attività di marketing strategico e operativo.

Al tempo stesso si può operare presso tour operator o sportelli di informazione turistica e accoglienza.

I Master che facilitano l’inserimento lavorativo

Qualunque sia la scelta tra i due Master, avrai una certezza. L’inserimento nel mondo del lavoro è facilitato al massimo.

La fase d’aula e lo stage consentono di formare figure professionali dalle competenze elevate. Capaci sin dal primo giorno di lavoro di mettere in pratica quanto appreso.

Questa marcia in più, questo spiccato orientamento verso gli aspetti pratici, si nota anche in fase di stage.

Non a caso molti allievi proprio in questa fase riescono a mettersi in mostra. Riuscendo a trasformare il tirocinio in un contratto di lavoro.

108 visite

UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo, forma professionisti nel settore fin dal 1993, con autorizzazione dal Ministero della Pubblica Istruzione e accreditamento presso le Regioni ove opera.

UET è accreditato per il rilascio di titoli ...

Vai alla scheda »

Contatta la scuola