Selezionati

Diventare hotel manager: a Milano Master in direzione alberghiera

Diventare Hotel Manager

Per diventare hotel manager di successo la sola esperienza sul campo può non bastare. Per dare slancio alla propria carriera professionale è necessario formarsi a dovere.

In questa fase storica, segnata dalla pandemia, è inoltre fondamentale sviluppare competenze di Safe Hospitality Management.

Ossia la capacità di garantire la massima sicurezza agli ospiti, sotto ogni punto di vista. A partire da quella igienico-sanitaria.

Per centrare tutti questi obiettivi bisogna scegliere con la massima attenzione la scuola da frequentare. Oltre naturalmente al contenuto dell’offerta formativa.

Perché, spesso, dietro le belle parole e le proposte allettanti si nascondono clamorosi bluff. Che si traducono in una perdita di tempo e soldi.

Per questo è sempre consigliabile andare sul sicuro. E affidarsi a chi da decenni opera nel campo della formazione turistico-alberghiera.

Garantendo ai suoi studenti risultati concreti. Anche e soprattutto in termini occupazionali.

Risponde a questo identikit la UET-Scuola Universitaria Europea per il Turismo.

A chi desidera diventare hotel manager, offre un’interessante prospettiva.

Al via a ottobre il Master per diventare Hotel Manager

Il 30 ottobre 2020, a Milano, prenderà il via il Master in Direzione delle Strutture Alberghiere e Ricettive.

Prevede sei mesi di lezione in aula. Più uno stage garantito che dura dai tre ai sei mesi.

Questo percorso di studio nasce con un’esigenza ben precisa.

Dare cioè una risposta concreta alla richiesta di formazione di qualità proveniente dal comparto dell’hotellerie.

Premessa necessaria, questa, per affrontare con le più adeguate competenze le nuove sfide imposte dal mercato.

Diventare Hotel Manager con UET significa stare al passo con i tempi.

Significa saper comprendere e affrontare con successo le evoluzioni e le trasformazioni in atto a livello internazionale.

Per restare competitivi occorre mettere in campo servizi di qualità e competenze elevate di gestione alberghiera.

Occorre offrire servizi esclusivi a una clientela sempre più esigente ed attenta al rapporto qualità-prezzo. E per farlo occorre la massima flessibilità.

L’Hotel Manager e le nuove sfide del mercato globale

Ciò comporta una necessaria rivisitazione delle strategie aziendali.

Il viaggiatore chiede professionalità ed efficienza.

Esige comfort e servizi. E lo fa soppesando anche le proposte dei competitor.

Ecco perché occorre mettere in campo competenza e serietà.

Diventare Hotel Manager significa essere in grado di proporre soluzioni innovative. Possibilmente originali.

Premessa necessaria, questa, per dare risposte esaurienti ai nuovi stili di vita del turista-viaggiatore.

Inoltre bisogna sviluppare competenze che consentono di ottimizzare i costi di gestione. Ma senza perdere di vista la qualità dei servizi offerti.

Il Master in Direzione delle Strutture Alberghiere e Ricettive offre proprio queste risposte. Sia agli aspiranti manager sia alle aziende del settore.

Imparare a lavorare in autonomia

Il percorso di studio progettato dalla UET si rivolge a tutti i laureati che intendono integrare la formazione accademica.

Ma al tempo stesso è utile anche a chi ha già maturato esperienza nel settore.

Insomma: è la scelta ottimale per i professionisti che mirano a compiere un salto di qualità. Sviluppando carriere di successo.

Con questo Master l’obiettivo di diventare Hotel Manager competente è decisamente alla portata.

In definitiva questo percorso teorico-pratico consente ai partecipanti di acquisire una preparazione elevata.

A maggior ragione perché è ispirato dai modelli gestionali che caratterizzano le migliori realtà alberghiere internazionali.

Il metodo formativo, focalizzato sugli aspetti concreti della professione, permette agli allievi di acquisire la capacità di gestire i singoli reparti in totale autonomia.

E lo fanno mettendo in campo professionalità ed elevate competenze manageriali.

Un know-how che consente di avere una visione completa di un settore particolarmente complesso.

Analisi approfondita di ogni reparto dell’hotel

Gli Hotel Manager formati da UET sanno affrontare ogni tipo di problematica. Comprese quelle relative alla sicurezza degli ospiti.

Al tempo stesso mostrano grandi capacità organizzative. Sia nelle strutture ricettive sia in quelle turistiche.

In effetti il programma del Master che permette di diventare hotel manager è articolato e approfondito.

Grazie a docenti qualificati, vengono analizzate nel dettaglio le peculiarità di ogni singolo comparto di una struttura di fascia medio-alta.

Senza mai tralasciare le interazioni tra i vari reparti. Anche al fine di una più oculata gestioni dei costi.

Agli studenti vengono illustrate le caratteristiche delle varie figure professionali che operano in un hotel.

Vengono illustrati – caso per caso – strumenti e strategie da mettere in campo per una gestione realmente efficace di una struttura turistico-ricettiva.

Il programma: teoria e tanta pratica

Andando più nel dettaglio, il programma prevede l’approfondimento di questi moduli didattici:

  • Yield Management;
  • SPA Management;
  • Hotel management e Tecniche del ricevimento;
  • Food and Beverage;
  • Banqueting;
  • Organizzazione Congressuale ed Eventi;
  • Gestione delle Risorse Umane;
  • Gestione e Contabilità dell’Impresa Turistica;
  • Comunicazione e Orientamento al lavoro;
  • Legislazione Turistica;
  • Marketing alberghiero;
  • Fidelio;
  • Tourism English.

Saranno inoltre proposte esercitazioni e simulazioni, case history e project work.

L’obiettivo è chiaro. Ed è quello di consentire agli studenti di prendere confidenza con la realtà lavorativa di tutti i giorni.

Un modo, questo, anche per prepararsi al passo successivo.

Lo stage, tappa fondamentale per diventare Hotel Manager

Al termine delle lezioni in aula è infatti previsto uno stage. Impegna gli allievi, come detto, per non meno di tre mesi.

Offre loro la possibilità di sperimentare direttamente sul campo quanto appreso a lezione.

È una valida occasione per mettere in mostra le proprie capacità e competenze.

E dunque di incrementare le possibilità di crearsi una concreta opportunità di lavoro.

Gli sbocchi occupazionali

Il Master per diventare Hotel Manager della UET offre sbocchi occupazionali ad ampio raggio.

In particolare nei reparti più strategici di una struttura-alberghiera:

  • Assistente di Direzione;
  • Front Office;
  • Food & Beverage;
  • Sales & Marketing;
  • Risorse Umane;
  • Amministrazione;
  • Ufficio Congressuale.

In definitiva, il Master in Direzione delle Strutture Alberghiere e Ricettive dà ai partecipanti una concreta opportunità. Quella di ritagliarsi un posto di rilievo nell’hotellerie.

In altre parole diventare Hotel Manager con questo percorso di studio significa proporsi sul mercato del lavoro con competenze innovative e massima professionalità.

Ed è esattamente ciò che cercano le aziende turistiche e alberghiere. A loro volta chiamate a vincere la sfida della competitività in un mercato sempre più globale.

Per tutte queste ragioni UET è considerata tra le Business School più efficaci.

Se vuoi ricevere informazioni più dettagliate compila il form qui sotto. Sarai ricontattato al più presto.

Contatta la scuola


UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo, forma professionisti nel settore fin dal 1993, con autorizzazione dal Ministero della Pubblica Istruzione e accreditamento presso le Regioni ove opera.

UET è accreditato per il rilascio di titoli ...