Senza categoria

MBA – Master in Global Hospitality & Tourism Management, la proposta della UET di Milano per diventare un top manager

Lavorare nel turismo ai massimi livelli è un obiettivo realizzabile, se si investe sulla propria formazione scegliendo un percorso che offra certificazioni prestigiose.

Come, ad esempio, il Master in Business Administration interamente dedicato al mondo dell’hospitality e del turismo. Un riconoscimento, quello dell’MBA, che in tutti i settori apre le porte delle posizioni manageriali più ambite.

E che quindi va seriamente preso in considerazione per chi aspira a rivestire ruoli gestionali di primo piano.

A questo target si rivolge la proposta della Uet – Scuola Universitaria Europea per il Turismo di Milano, con il suo ‘MBA – Master in Global Hospitality & Tourism Management’.

Un percorso formativo post-universitario in lingua inglese, che prenderà il via il 25 ottobre 2021 nel capoluogo Lombardo, ma che potrà essere seguito – a scelta dello studente – anche online.

In tutto si tratta di 320 ore, articolate lungo un arco di tempo di 12 mesi, con frequenza full time.

Sono solo 20 i posti a disposizione per questo percorso formativo che è accreditato sia in Italia che all’estero e che prevede anche lo svolgimento di uno stage.

La possibilità di una carriera in Italia o all’estero

Pochi ambiti lavorativi sono versatili e ‘global’ quanto quello legato al turismo. In questo mondo, acquisire le competenze e i titoli giusti può aprire realmente le porte a una carriera internazionale.

Hospitality, tour operating, travel design, tourism management: seppur con regole differenti, in ogni Paese sono presenti questi segmenti professionali.

Quello che fa la differenza, però, è il possesso di qualifiche e diplomi che siano riconosciuti anche all’estero.

Non solo: meglio se il percorso di studi sia strutturato, appunto, per prevedere sbocchi professionali a carattere internazionale.

Lo è di certo il ‘MBA – Master in Global Hospitality & Tourism Management’ della UET di Milano. E non solo perché si svolgerà in lingua inglese.

L’imprinting cosmopolita lo si avverte a partire dal piano di studi, che è tato sviluppato dai migliori esperti internazionali e da esperti del mondo accademico e dell’industria.

Lo stesso si può dire in relazione al corpo docente. Sono stati scelti, infatti, professionisti e istruttore con esperienze e competenze – sia di tipo imprenditoriale che accademico –  provenienti da Italia, Regno Unito, Australia, Svezia, Spagna, ed altri Paesi ancora.

I vantaggi di un piano di studi organizzato in chiave internazionale

Tornando sul programma, il MBA – Master in Global Hospitality & Tourism Management’ della UET di Milano è stato organizzato in modo da fornire agli studenti le conoscenze, le competenze e le abilità per lavorare in organizzazioni globali, multinazionali e internazionali dell’ospitalità e del turismo.

Ad esempio tour operator, catene alberghiere, compagnie aeree, società di consulenza e organizzazioni governative, intergovernative e pubbliche.

Di conseguenza, il piano di studi tiene conto di quelle che sono le attività prevalenti di tali organismi. Che si occupano, principalmente, di strategie e strutture globali, e di governance e gestione di business su scala globale.

Sono abituati, per prassi, a interfacciarsi con la diversità culturale e operare in vari contesti ambientali. Progettando e implementando piani globali di marketing e branding.

Ma anche monitorando le tendenze che in ambito turistico si affermano nelle diverse aree del mondo. Tenendo sotto controllo, a titolo esemplificativo, le preferenze di viaggio, le nuove tipologie di hotel, il mercato finanziario e quello degli investimenti.

Teoria e pratica mixati in un programma in tre fasi

Alla luce di queste considerazioni, il programma di studi è strutturato per fornire le competenze necessarie ad affrontare tutti gli aspetti già evidenziati.

Nello specifico, il piano studi è stato suddiviso in tre differenti fasi.

La ‘Fase 1’ ha una durata che va dai 2 ai 4 mesi, e prevede l’insegnamento delle seguenti discipline:

  • Tendenze globali dell’ospitalità e del turismo
  • Marketing globale per l’industria dell’ospitalità e del turismo
  • Gestione strategica globale per l’ospitalità e il turismo
  • Comportamento organizzativo nelle organizzazioni globali dell’ospitalità e del turismo
  • Finanza aziendale globale per l’industria dell’ospitalità e del turismo
  • Politica e pratica per il turismo globale
  • Metodi di ricerca e analisi dei dati per l’ospitalità e il turismo

La ‘Fase 2’ si articola lungo un periodo dai 4 ai 6 mesi e prevede lo svolgimento di uno stage presso una delle importanti realtà internazionali che sono partner della UET.

Gli studenti potranno effettuare tale ‘apprendistato’ presso diverse tipologie di datori di lavoro. Ovvero agenzie di viaggio, tour operator, enti turistici e organizzazioni di gestione delle destinazioni, società di consulenza, società e proprietà di hotel e resort, compagnie aeree e stazioni sciistiche e termali.

La ‘Fase 3’ si snoda anch’essa in un lasso di tempo dai 4 ai 6 mesi. Prevede l’esecuzione del Progetto Capstone, che è una delle prerogative esclusive del Master in Business Adinistration in Global Hospitality & Tourism Management della UET di Milano.

Il Capstone consiste nella realizzazione e nello sviluppo di un progetto concreto, che può spaziare tra diverse tipologie.

L’apertura di uffici in località estere, il lancio di prodotti internazionali, l’avvio di una propria impresa di ospitalità e turismo, il miglioramento di processi di ospitalità globale o lo svolgimento di indagini internazionali su potenziali clienti.

A chi è rivolto questo percorso formativo

Il Master si rivolge ai laureati (non necessariamente in materie turistiche) che vogliono perfezionare il percorso di studi, ma anche a chi desidera diventare imprenditore e avviare un’attività in questo ambito.

Oppure chi vuole cambiare settore e punta su un titolo prestigioso.

O, ancora, chi mira ad ottenere un avanzamento di carriera, ricoprire ruoli di livello superiore o lavorare presso organizzazioni multinazionali.

I requisiti di ammissione oer poter perfezionare l’iscrizione al Master prevedono il superamento di uno specifico test attitudinale e di un test di competenza linguistica.

Sono previste, inoltre, anche delle agevolazioni per gli studenti. Saranno, infatti, istituite delle borse di studio per ex allievi della UET, per international students e per dipendenti delle aziende del segmento turistico e ricettivo.

Una metodologia all’avanguardia per centrare i risultati

Quanto al metodo formativo, l’MBA in Global Hospitality & Tourism Management della UET di Milano unisce l’aspetto teorico a quello pratico.

Si concentra su problem solving, analisi dei dati e processo decisionale, pianificazione strategica e sviluppo della leadership.

Ed è strutturato in lezioni, seminari e tutorial che riguardano i diversi aspetti relativi alle imprese che operano in campo internazionale. Come, ad esempio, marketing, finanza, investimenti, ricerca e sviluppo e sistema organizzativo.

Gli studenti hanno poi la facoltà di accedere ad una biblioteca digitale ben fornita ed aggiornata, oltre che la possibilità di usufruire degli spazi virtuali messi a disposizione della UET.

Lo stage e il Progetto Capstone contribuiscono, poi, a incentivare la parte operativa del processo di formazione.

E consentono ai frequentanti opportunità preziose di networking internazionale.

Gli sbocchi occupazionali

Il Master MBA in Business Adinistration in Global Hospitality & Tourism Management della UET di Milano schiude le porte a numerose opportunità lavorative.

Al completamento del percorso, i frequentanti possono trovare impiego presso grandi catene alberghiere multinazionali.

Ma anche nei Tour operator attivi su scala globale o presso le maggiori compagnie aeree.

Un’altra opportunità lavorativa la si ha nell’ambito della ricerca e della consulenza per grandi realtà del settore Hospitality.

È possibile trovare, inoltre, impiego nelle organizzazioni che si occupano di gestione delle destinazioni.

Senza tralasciare, in aggiunta, la possibilità di assunzione nelle diverse organizzazioni internazionali del turismo e dell’ospitalità.

Quali? Tra tutte si menzionano l’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO), il World Travel and Tourism Council (WTTC), l’International Hotel and Restaurant Association (IH&RA), e l’International Association of Convention and Visitor Bureaus (IACVB).

Oppure, infine, si può scegliere di lanciarsi direttamente nel mercato diventando imprenditore.

Titoli: riconosciuti anche presso gli atenei stranieri

Le conoscenze e competenze di marketing turistico, strategia, pianificazione, ricerca, leadership e finanza che matureranno durante il master sono, infatti, requisiti chiave per i lavori di middle e senior management.

Inoltre, al termine del percorso di studio, gli studenti potranno vantare l’acquisizione di titoli universalmente riconosciuti.

Il Diploma in ‘MBA – Master in Global Hospitality & Tourism Management’ della UET di Milano’ è autorizzato in Italia dal Ministero della Pubblica Istruzione.

È inoltre riconosciuto da numerose Università. Sia italiane che straniere.

Tra questi ultimi ci sono il Coventry University, la University of Sunderland, la London South Bank University, l’Anglia Ruskin University.

Open Day a settembre

Partecipa anche tu il 16 Settembre 2021 gratuitamente alla presentazione dei prossimi Master in partenza della UET Italia – Scuola Universitaria Europea per il Turismo sede di Milano.

Prenota subito il tuo posto o la tua partecipazione on line:

☎ 02.26827859
🖱 www.uetitalia.it/milano
📫 milano@uetitalia.it
➡ Via della Torre, 18 – MM TURRO

Se sei interessato e desideri avere ulteriori informazioni, compila il form in basso.

La UET ti contatterà al più presto.

Contatta la scuola


UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo, forma professionisti nel settore fin dal 1993, con autorizzazione dal Ministero della Pubblica Istruzione e accreditamento presso le Regioni ove opera.

UET è accreditato per il rilascio di titoli ...